1. Home
  2. Vini
  3. Lacryma Christi del Vesuvio Rosato D.O.C.

Lacryma Christi del Vesuvio Rosato D.O.C.

15.00

Ingredienti: Vitigni: Piedirosso minimo 50%, sciascinoso massimo 30% e aglianico massimo 20%.

Personalizza l'etichetta

Scrivi qui il testo personalizzato che dovrà essere stampato sull'etichetta
Prezzo prodotto: 15.00
Totale opzioni:
Totale ordine:
Vitigni: Piedirosso minimo 50%, sciascinoso massimo 30% e aglianico massimo 20%.
Zona di produzione: Vesuvio: comuni di: Boscotrecase, Trecase, San Sebastiano al Vesuvio e Massa di Somma (nella totalità della loro superficie) e parte dei comuni di: Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Boscoreale, Torre Annunziata, Torre del Greco, Ercolano, Portici, Cercola, Pollena Trocchia, Sant’Anastasia e Somma Vesuviana.Coltura: Altezza minima 150m. s.l.m. a 450m. s.l.m., terreni vulcanici con ricchissima presenza di sali mineraliRaccolta: Inizio della vendemmia tra l’ultima decade del mese di settembre alla prima decade del mese di ottobre.Vinificazione: Fermentazione in bianco in serbatoi di acciaio a temperatura controllata.Colore: Rosato più o meno intenso, cerasuolo che lo rende piacevole al palato ed alla vista.Profumo: Gradevole, profuma di ciliegie e conserva l’aroma di fruttato.Sapore: Secco, armonico, anche a 24 mesi conserva i suoi requisiti di freschezza.Gradazione alcolica: minima 12%.Produzione: Massima di 100 quintali per ettaro, resa obbligatoria alla vinificazione non superiore al 65%.
Degustazione: Il “Lacrima Christi del Vesuvio rosato” va servito ad una temperatura di 10/12° ed in calici moderatamente ampi. Accostamenti: E’ un vino estremamente versatile, infatti, accompagna tranquillamente: zuppe di pesce, polipetti affogati con pomodorini del “Vesuvio”, pesci all’acqua pazza, carni bianche sia grigliate che cotte in padella, torte di verdura, formaggi freschi.
In un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce del sole.
Le immagini sono a scopo illustrativo

Prodotti correlati

× Come possiamo aiutarti?